Tirrenia e il Museo di Arte Contemporanea di Buddusò

Ami l’arte e la storia? Partecipa alla visita guidata organizzata dal Museo di Arte Contemporanea di Buddusò, in Sardegna. Dalle affascinanti sculture in legno e granito, passando per l’archeologia del territorio, per finire nella “modernità” lungo il percorso dei Murales nel centro storico del paese, tra strade granitiche e antichi palazzo: sarà un vero e proprio viaggio nella cultura e nelle tradizioni del territorio.

Ecco il programma:

Ritrovo al Centro di accoglienza turistica situato in P.zza Fumu (fronte Comune). Partenza per il Tour dei Murales a piedi.

I murales, sono stati realizzati durante le estemporanee di pittura che si sono svolte a Buddusò. La visita, della durata di un’ora, sarà seguita da una guida che illustrerà i temi e le peculiarità dei Murales stessi. Si prosegue il tour verso i siti archeologi dislocati all’interno del paese:

Ludurru

Domus de Janas

La necropoli, risalente al tardo neolitico (3200-2800 a.C.) è scavata in un affioramento granitico dell'altopiano di Buddusò, in prossimità del paese.

Oltulò

Domus de Janas

La domus è dislocata su un roccione ricoperto di muschio e licheni, circondata da un bosco di querce. E’ a forma rettangolare ed ha un’altezza di 1,10 cm dal suolo.

Nuraghe Ruju

E’ un Nuraghe monotorre che svetta su una collinetta. Il nome Ruju è dovuto al lichene rosso che ne ha colonizzato i conci. Costruito sopra una terrazza megalitica circolare con conci appena sbozzati. Poco distante si trova il pozzo, ancora oggi ricco della preziosa acqua venerata dai Nuragici. Del villaggio si hanno testimonianze orali, ma nessuna traccia. Negli anni '20 è stata ritrovata, nei suoi pressi, l’unico esemplare in Sardegna di brocchetta askoide in bronzo di fusione, con decorazione a palmetta nel manico. Esposta al museo Sanna di Sassari, è un chiaro segno dei vivi rapporti fra Nuragici ed Etruschi.

Rientro in paese dopo 3 ore circa di visita guidata.