Cagliari: una guida al capoluogo sardo

Cosa vedere a Cagliari, dai monumenti alle spiagge

Cuore pulsante della Sardegna, Cagliari è meta turistica ambita tutto l’anno per via delle sue numerose attrattive. La città ha una spiaggia bellissima, un centro vivo e una ricca storia che si riflette nei monumenti, chiese e musei sparsi per tutta la città. Casteddu, come viene chiamata nella lingua sarda, si presta a qualsiasi tipo di vacanza.

La spiaggia del Poetto si trova nella città stessa, molto semplice da raggiungere, sia con la macchina che con i mezzi pubblici o, vista la presenza della pista ciclabile, con una bella pedalata in bicicletta. Immancabile una passeggiata sul lungomare dopo il tramonto, dove si alternano locali con musica dal vivo, karaoke, ristoranti e discoteche per quasi 4 km, corrispondenti alla lunghezza della spiaggia. Se preferite le calette appartate, allora scegliete Calamosca, in prossimità del Poetto: più piccola e riservata, per pochi intimi. Le acque limpide e la sabbia morbida ne fanno orgoglio e vanto dei cagliaritani.

Visitando il centro storico della città, invece, è facile perdersi negli affascinanti vicoli del quartiere Marina, per poi raggiungere zona Castello, dove un tempo risiedevano i nobili e gli amministratori di Cagliari. Da lì è possibile visitare il Bastione di Saint Remy, fortificazione costruita nel XIX secolo, dalla quale si gode uno stupendo panorama che abbraccia tutto il capoluogo. Sempre in zona, non può mancare una visita alla Cattedrale di Santa Maria, che combina armoniosamente lo stile romanico con quello barocco e neoromanico.

Raggiungi Cagliari con le navi Tirrenia. Scopri tariffe e orari e scegli l’offerta più vantaggiosa!